«Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne e la terra di Sòdoma saranno trattate meno duramente di voi».

Martedì Settimana del Tempo Ordinario – B.V. del Monte Carmelo
Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,20-24)
In quel tempo, Gesù si mise a rimproverare le città nelle quali era avvenuta la maggior parte dei suoi prodigi, perché non si erano convertite: «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a voi, già da tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne saranno trattate meno duramente di voi.
E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora! Ebbene, io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!».
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Invochiamo lo Spirito Santo chiedendo di poter dare mano libera a lui dentro di noi, perché si realizzi quella conversione che il Signore insistentemente ci chiede; la conversione del cuore, l’abbandono fiducioso in lui, che guida i nostri passi.
Oggi e la festa della Beata Vergine del Monte Carmelo. La Madonna si è esposta al ludibrio, alla gogna, alla morte, accettando di essere considerata ragazza madre. Ma lei si è abbandonata a Dio, pensando: «Dio è Padre; se mi mette in questi gravi rischi mi salverà», e così è stato. La scelta di Gesù è la scelta della vita vera.
Ogni volta che dici «Si» a Gesù, porti la salvezza e la gioia a tutti!