«Andate in tutto il mondo e proclamate il vangelo».

Sabato fra l’Ottava di Pasqua
Dal Vangelo secondo Marco (Mc 16,9-15)
Risorto al mattino, il primo giorno dopo il sabato, Gesù apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva scacciato sette demòni. Questa andò ad annunciarlo a quanti erano stati con lui ed erano in lutto e in pianto. Ma essi, udito che era vivo e che era stato visto da lei, non credettero.
Dopo questo, apparve sotto altro aspetto a due di loro, mentre erano in cammino verso la campagna. Anch’essi ritornarono ad annunciarlo agli altri; ma non credettero neppure a loro.
Alla fine apparve anche agli Undici, mentre erano a tavola, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto. E disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura».
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Gli apostoli hanno la missione di predicare il vangelo, cioè Gesù risorto, a tutte le creature. Anche a noi cristiani, Cristo ci affida la stessa missione, è una necessità senza compimento della quale non possiamo chiamarci a pieno discepoli di Cristo.
La fede non arriva se non c’è l’annuncio; la fede presuppone di sentir parlare di Colui nel quale bisogna credere. Perché non c’è fede nel mondo? Perché non arriva più la notizia del Signore.
Cosa fate se non annunciate il Signore ai vostri figli?  E’ inconcepibile che un genitore non annunci la salvezza ai suoi figli! Il catechismo in parrocchia destabilizza i genitori: il catechismo ai tuoi figli lo fai tu che sei guarito da Cristo! Ridurre solo ai catechisti l’annuncio ai bambini è il più grande disastro della storia della Chiesa! Voi genitori siete gli evangelizzatori dei vostri figli! Non sarà l’essere figli di buone famiglie che salverà i nostri figli, ma l’appartenenza a famiglie che si sentono debitrici verso Cristo Gesù, verso Dio Padre, i fratelli, il mondo intero, e che sentono dentro una missione da portare avanti.
Non lasciate che i vostri figli soffochino nell’egoismo che acceca. Possano vedere voi genitori la mattina presto alzarsi ed andare in chiesa, e quando vi chiederanno il perché dite loro: «Noi andiamo a riempirci di Gesù perché è lui la sorgente della vita!».