«Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».

Mercoledì delle Ceneri
Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,1-6.16-18)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli.
Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Gesù vuole il rinnovamento dei cuori e chiede di essere creature nuove. Egli combatte strenuamente contro ogni ipocrisia. Ecco la conversione all’amore di Dio: l’uomo interiormente diventa maturo, diventa serio, chiama le cose con il nome, smette di giocherellare e di darsela da intendere; la preghiera diventa un profondo richiamo perché li ho bisogno di ritornare ad essere di Dio. Riempiendo il vuoto del cuore con la preghiera cominci ad essere semplice, essenziale, povero; il tuo cuore si riempie e anche lo stomaco degli affamati si riempie. E risparmi nei soldi. Senti che con il tuo stupendo vivere semplice hai soldi da spendere per affamati e l’elemosina diventa restituzione. Senti che il vuoto del tuo cuore si riempie di gioia perché ti senti scelto dal Signore.
Ecco allora, la Quaresima,  momento privilegiato per lasciarci guidare dalla Parola di Dio, per vivere intensamente, a livello personale e comunitario, un cammino di rinnovamento spirituale e morale, un itinerario di fede e di prova, un ritorno totale a Dio, attraverso alcuni elementi concreti: digiuno, elemosina, preghiera.