«Giovanni è il suo nome».

Domenica Natività di San Giovanni Battista

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,57-66.80)

Per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei.
Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccarìa. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome».
Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: «Giovanni è il suo nome». Tutti furono meravigliati. All’istante gli si aprì la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava benedicendo Dio.
Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: «Che sarà mai questo bambino?». E davvero la mano del Signore era con lui.
Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Giovanni, detto il Battista, figlio di Zaccaria ed Elisabetta, crescerà nel deserto. Spigoloso e forte, le sue parole saranno dei macigni scagliati nei cuori della gente che accorrerà a lui. La verità sarà la sua forza e il fuoco dello Spirito sarà dentro di lui. Per le sue opere Dio non sceglie né i potenti, né i sapienti, ubriachi di se stessi e del loro orgoglio, ma sceglie gli umili che sono consapevoli che fuori di Dio la loro vita è un nulla.
Giovanni brilla nella Chiesa come ultimo dei profeti dell’Antico Testamento e il primo dei tempi messianici. San Giovanni, con la sua vita nel deserto ci insegna il solo necessario, con tanto superfluo del mondo dei giorni nostri. Proviamo a pensare in che cosa possiamo oggi assomigliare a lui dicendo con il santo Apostolo: tutto io posso ma non tutti mi conviene. Il Signore ci sostenga con la sua grazia. –
Amen