«É il più piccolo di tutti i semi, ma diventa più grande di tutte le piante dell’orto».

XI Domenica del Tempo Ordinario

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,26-34)

In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura».
Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra».
Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Il regno di Dio, la Parola di Dio, messa dentro di noi, messa dentro il cuore dell’uomo, agisce per forza interiore sua propria, per una sua intrinseca vitalità. In tutte le situazioni della vita, quando la vita ci interroga continuamente, rispondete sempre con la fede, con la Parola di Dio che opera continuamente dentro di noi.
Questa parola crea realmente il Regno di Dio dentro di noi che è il mondo di Dio in mezzo al mondo degli uomini, che è il modo di pensare di Dio che viene comunicato a noi, è il modo di sentire Dio che viene comunicato a noi. Non solo, questa parola che entra dentro di noi diventa il principio di aggregazione e dà la possibilità di realizzare nuovi rapporti umani.
Quando si realizza il regno di Dio gli uomini davvero trovano quello che da tempo cercano, cambiano di importanza le cose: tutto si modifica, perché scopri il senso della vita, la direzione che dà il Signore! – Amen