«Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date».

Lunedì XI Settimana del Tempo Ordinario

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 10,7-13)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli:
«Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni.
Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento.
In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti.
Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Caratteristiche qualificanti della missione sono la gratuità e la povertà, cioè la libertà dai beni terreni e dalla sicurezza riposta nella potenza del denaro.
Quando Dio riempie il tuo cuore non hai bisogno di tante cose: da qui deriva la povertà: Se hai il cuore attaccato alle cose vuol dire che tieni ancora il piede su due staffe. Quando sei nel Signore sei già nell’Eterno, non c’è più niente di transitorio per te perché non ti leghi all’effimero ma canti già la gloria di Dio, e con lui commini nel mondo. – Amen