«Chi non è contro di noi, è per noi».

Mercoledì VII Settimana del tempo Ordinario

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 9,38-40)

In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva».
Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Gli apostoli erano così malati di invidia, di rabbia di odio, eppure gli ha scelti tutti il Signore! Cristo aveva centrato bene perché aveva visto che sarebbero morti tutti per il suo amore, tranne Giuda. E forse anche lui quando ha lasciato il laccio si è raccomandato a Dio. La scelta è questa: «Signore Gesù, camminiamo insieme e portiamo avanti un modo nuovo di essere, un nuovo modo di esistere». Non trasformate mai il Regno di Cristo in regno di uomini che si perseguitano a vicenda, non fatelo mai! Siate sempre apostoli di Cristo accanto a ogni fratello e il suo volto risplende sul vostro volto come buon profumo di Cristo. – Amen