«Voi non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo».

Sabato V Settimana di Pasqua

«Voi non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo».

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 15,18-21)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.
Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ti senti perseguitato? Ma sei perseguitato perché vivi da cristiano o perché non vivi da cristiano? Ti fanno violenza? Perché? Si difendono dalla violenza della tua vita ingiusta o perché cammini nelle vie della carità, della giustizia, dell’amore? Dicono che sei ricco: perché lo dicono? Vogliono calunniare o perché ti vorrebbero vedere circolare in «500», abitare in un tugurio con i poveri ed essere il primo a rimuovere le cause dell’ingiustizia? Mormorano contro di te perché vivi troppo da cristiano o perché ti presenti come cristiano e invece vivi da pagano? Ti deridono perché conduci una doppia vita o perché vivi come gli ultimi?
Chi è fedele a Gesù lotta per la giustizia e per questo è perseguitato da coloro che soffocano la verità nell’ingiustizia. Non rifiutare la giustizia per vivere nell’ingiustizia: sei fratello di martiri! – Amen