«Siate perfetti come il Padre vostro celeste».

Sabato I^ Settimana di Quaresima

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,43-48)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.
Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?
Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Dice Gesù: «Amate i vostri nemici, pregate per quelli che vi perseguitano». In altre parole, vincere il male con il bene.
Il cristiano è colui che ha creduto all’amore e per questo motivo ama per primo, ama chi lo ama, ama i nemici, prega per chi lo perseguita, dice bene di chi dice male di lui, vince il male con il bene; se il suo nemico ha fame gli da mangiare, se il suo nemico ha sete gli da bere; porge l’altra guancia a chi lo percuote, ama gli altri come se stesso. Il cristiano ha una sua collocazione nel mondo ben precisa e fa la storia di Dio nel mondo attraverso l’amore. – Amen