«Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».

Martedì II Settimana del Tempo di Avvento

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18, 12-14)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?
In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.
Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

La misericordia del Signore si manifesta con la pecorella perduta: lascia le novantanove al sicuro e va a cercare quella smarrita. La va a cercare perché il suo amore viene smosso da questa pecorella , che non è sostituibile dalle novantanove rimaste.
In quella perduta tutte vengono perdute; quella pecorella appartiene al gregge , le altre pecorelle stanno male se quella non ritorna: Quando ritorna si mettono a belare, fanno festa, se non hanno invidia, perché anche tra loro c’è qualche invidia.
L’amore di Cristo sconvolge tutte le graduatorie: la salvezza di chi sbaglia è affidata all’amore di ogni fratello. Per questo amore, ogni fratello  ha l’obbligo di cercare la pecorella smarrita. Il ritorno di chi si è smarrito dipende dalla sua buona volontà, dalla grazia di Dio, dall’amore dei singoli membri della Comunità , della Chiesa intera. Se nessuno si occupa di chi si allontana, la perdizione ricadrà sulla comunità che non è stata sufficientemente responsabile.
Stiamo vicino ai fratelli, specialmente ai sofferenti, curiamoli, aiutiamoli,  A M I A M O L I!!!!!!! Amen