«Se uno serve me, il Padre lo onorerà».

Giovedì XVIII Settimana del Tempo Ordinario

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 12, 24-26)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto.
Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna.
Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Gesù, attraverso la croce, ci insegna che se il chicco di grano caduto a terra non muore rimane solo e imputridisce, se invece muore si moltiplica e si trasforma in tanti altri chicchi. E’ la gioia del non pensare a se stessi, del non prendere misure di sicurezza. Quando invece tu stai attaccato al tuo peccato, quando rifiuti il fratello e non stai con lui, tu rifiuti la vita, salvi solo la tua cosiddetta libertà.
E’ la stanchezza che è entrata dentro di te, è la parte umana. Momento per momento, com’è bello liberarsi e rimettersi continuamente nel Signore!