«…quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!».

Martedì XVIII Settimana del Tempo Ordinario

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 15,1-2.10-14)

In quel tempo, alcuni farisei e alcuni scribi, venuti da Gerusalemme, si avvicinarono a Gesù e gli dissero: «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi? Infatti quando prendono cibo non si lavano le mani!».
Riunita la folla, Gesù disse loro: «Ascoltate e comprendete bene! Non ciò che entra nella bocca rende impuro l’uomo; ciò che esce dalla bocca, questo rende impuro l’uomo!».
Allora i discepoli si avvicinarono per dirgli: «Sai che i farisei, a sentire questa parola, si sono scandalizzati?».
Ed egli rispose: «Ogni pianta, che non è stata piantata dal Padre mio celeste, verrà sradicata. Lasciateli stare! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

I farisei vedono che Gesù e i discepoli mangiano senza essersi lavati le mani e subito richiamano Gesù, che dice: «Perché siete così ipocriti da curare più l’apparire che l’essere?». E’ dal cuore che provengono le invidie, le gelosie, gli odi, le cattiverie, le grettezze. E’ dal cuore che viene la superbia, la concupiscenza degli occhi, cioè il vivere di facciata, di effimero, di vano, senza contenuto. E’ dal cuore che viene la concupiscenza del sesso e della gola.
Guarda dentro di te in questo istante: – cosa provi nel tuo cuore?
Quando tu dai giudizi, prendi decisioni, fai delle scelte, chiediti: che cosa parla in me? Perché do contro? Perché mi comporto in questo modo? Chi me lo fa fare, forse il peccato che è in me? E’ l’invidia che mi divora? E’ la gelosia che mi acceca? – Abbi coraggio di fare verità e sarai libero.
Confrontare sempre i tuoi sentimenti con quelli di Gesù è la via che salva e guarisce. E’ Gesù presente nella nostra vita che ci rende vigilanti, ci fa accorgere di ciò che succede nel nostro intimo.
Fissando lo sguardo in Gesù, si sviluppa una corrente d’amore tra noi e lui: I suoi sentimenti passano in noi. Egli ci dà consigli e forza: al posto delle scelte di morte, scelte di vita e la gioia di Gesù esplode in noi.