arola del giorno: «Vi ha messo tutto quanto aveva per vivere».

Sabato IX del Tempo Ordinario

Dal vangelo secondo Marco (Mc 12,38-44)

In quel tempo, Gesù diceva alla folla mentre insegnava: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagòghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e ostentano di fare lunghe preghiere; essi riceveranno una condanna più grave».
E sedutosi di fronte al tesoro, osservava come la folla gettava monete nel tesoro. E tanti ricchi ne gettavano molte. Ma venuta una povera vedova vi gettò due spiccioli, cioè un quattrino. Allora, chiamati a sé i discepoli, disse loro: «In verità vi dico: questa vedova ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Poiché tutti hanno dato del loro superfluo, essa invece, nella sua povertà, vi ha messo tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Commento di Suor Doriana
La parola che il Signore ci dona rivela la tentazione subdola di far dipendere il valore della nostra persona  da qualcosa di esterno. Gesù ci invita a comprendere che siamo poveri, non abbiamo nulla ma se questo nulla lo doniamo diventiamo persone ricche. Noi abbiamo paura della nostra povertà ma essa, se riconosciuta ed accolta, diventa lo spazio in cui Dio agisce operando realtà impensabili in noi e con noi.