Parola del giorno: “che cos’è la verità”

Venerdì santo 2017

Dal libro del profeta Isaia (Is.52,13-53,12)

Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui;
per le sue piaghe noi siamo stati guariti.
Noi tutti eravamo sperduti come un gregge,
ognuno di noi seguiva la sua strada;
il Signore fece ricadere su di lui
l’iniquità di noi tutti.
Maltrattato, si lasciò umiliare
e non aprì la sua bocca;
era come agnello condotto al macello,
come pecora muta di fronte ai suoi tosatori,
e non aprì la sua bocca.
Con oppressione e ingiusta sentenza fu tolto di mezzo;
chi si affligge per la sua posterità?
Sì, fu eliminato dalla terra dei viventi,
per la colpa del mio popolo fu percosso a morte.

Commento di Suor Doriana
La prima Lettura ci dà la chiave esatta per leggere il dramma che il Vangelo ci narra. Oggi con tutta la Chiesa celebriamo con Solennità la Passione, Morte e Sepoltura del Dio fatto uomo, Cristo Gesù. Onoriamo la Croce perché è lo strumento che è diventato sapienza di Dio per salvarci dalla morte del peccato. Il tuo sangue prezioso Signore si sparga sui nostri cuori, ci purifichi e ci santifichi.