Parola del giorno: “mentre Gesù si allontanava,due ciechi lo seguirono gridando”

Venerdì – 1a settimana di Avvento

Gesù è la luce del mondo, in lui Figlio di Dio la nostra vita, tutto il nostro essere è illuminato per comprendere il senso autentico della nostra esistenza. Anche a te oggi Gesù chiede se credi che lui possa aprire i tuoi occhi perché siano illuminati dalla verità della vita che solo in lui è possibile avere. Gesù non è il semplice taumaturgo che guarisce ma il Verbo incarnato, colui per mezzo del quale ogni essere vivente trova consistenza. Credere in lui è guarire dalla cecità spirituale che non ci manifesta e non ci fa vivere la nostra esistenza nella pienezza del suo significato. Dio è amore e continuamente entra nel nostro errare quando ci rendiamo conto che ci stiamo allontanando dalla sorgente dell’amore ed abbiamo il coraggio di urlare a lui il nostro dolore.

Dal Vangelo secondo Matteo  (Mt 9, 27-31)

In quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!».  Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».  Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi.  Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione.